Histoires vécues (hier)/Storie vissute (ieri)

Giuseppe Francesco MEDAIL
(24/09/1784 - 06/11/1844)


    Fu Joseph François MEDAIL ha concepire per primo l'idea del tunnel ferroviario del Frejus (prima denomizione: traforo del Cenisio). Questo gigantesco lavoro doveva unire le due parti del Piemonte da una parte e dall'altra delle Alpi (la Savoia e la provincia del Piemonte di oggi).
Portale (lato italiano) del traforo ferroviario del Frejus

Suo nonno Filippo, nativo di Millaures*, si stabilì a Bardonecchia* dopo il suo matrimonio avvenuto il 20/02/1748 con Anne BERAUD di Bardonecchia.

    Joseph François MEDAIL è nato in una casa di Bardonecchia il 24/09/1784, è generalmente citato nella letteratura come un semplice abitante di Bardonecchia, commissario delle dogane sarde. La realtà però è un po' differente, come è stato correttamente riportato da Louis François des Ambrois de Névache, primo presidente del Senato italiano e suo contemporaneo, originario della sua stessa vallata, il quale scrisse (in francese) nelle sue memorie:
Medail interessato nell'impresa di posta che faceva il trasporto di persone e cose tra Lione e Milano...”
    In effetti, benché iniziasse la sua carriera in qualità “commissionnaire - chargeur” (commissionario in dogana) a Montmélian* e a Susa* dove si sposò il 23 luglio 1816 ed ebbe in seguito due figli, creò nel 1816 a Pont de Beauvoisin* (oggi il dipartimento 73 in Francia) la società commerciale  "Medail Frères" con suo fratello Louis (27/09/1787 - 03/04/1854). Quest'ultimo restò a Pont de Beauvoisin* e suo nipote François fonderà nel 1895 - 96 la società del tramway di Pont de Beauvoisin* de Saint Béron* a Saint Genix sur Guiers*.
La società "Medail Frères" durerà fino al 1847:

L'Abeille Savoisienne, 4 mars 1848
http://www.memoireetactualite.org


    Joseph François si stabilì a Lione dove diventerà uno dei più grossi imprenditori della città e dei dintorni nella costruzione di ponti e strade:

Censimento Lione 2éme, 1836
Archivi municipali di Lione, 921 WP 176


Le Censeur : journal de Lyon,
politique, industriel et littéraire,

N°3082, 02 nov. 1844
Biblioteca municipale de Lione


    Anzi, lui stesso ci darà qualche elemento sul suo percorso professionale nel progetto del tunnel che presenterà a Cavour. Progetto nel quale ne illustra l'importanza  primaria per l'economia e il commercio del Piemonte in seno all'Europa:


Prime e ultime righe delle otto pagine del "Projet
de percement des Alpes entre Bardonnèche et Modane"
AD 74, Annecy, ref. BR art. 1009

    Fu durante uno dei suoi numerosi spostamenti per vedere Cavour e per la sua attività che morì a Susa a casa di suo cognato GENIN. Joseph François MEDAIL conosceva perfettamente la montagna tra Bardonecchia e Modane, aveva esercitato a lungo il trasporto e il commercio tra la Francia e l'Italia ed era imprenditore di lavori pubblici, aveva dunque tutte le credenziali per proporre un progetto rivoluzionario come quello del tunnel.

     Forse è proprio in omaggio alle sue radici culturali che la tomba di Joseph François a Susa è in francese, lingua certo capita ma mai entrata nella parlata comune in questa cittadina.

"A mon époux !
A  notre père !
Ici repose Joseph Francois Medail
né à Bardonnèche
le 24 septembre 1784
decédé à Suse le 5 novembre 1844
Il s'est endormi dans le Seigneur celui qui fu juste et bon
Son coeur n'a regetté que le bien qu'il laissait faire
Son dernier vœu était pour son pays
Priez pour lui !"

    Anche l'atto di nascita di Medail è in francese poiché questa era la lingua usata negli atti ufficiali prima dell'unità d'Italia nell'Alta Valle della Dora, mentre la popolazione parlava il “patuà”.  Ancora oggi il francese è capito e parlato in Alta Valle di Susa da una buona parte della gente.

    In Italia, a Bardonecchia o a Millaures, il patronimico MEDAIL è sempre stato ed è ancora scritto MEDAIL. In molti documenti amministrativi francesi concernenti Joseph François si incontra l'ortografia Joseph François MÉDAIL. Curiosamente si ritrova in numerosi articoli italiani concernenti Joseph François l'ortografia MÉDAIL con un accento sulla E .

    *All'epoca di MEDAIL, tutte queste città erano in Piemonte. Dopo la riunificazione della Savoia alla Francia, Le Pont de Beauvoisin (73), Saint Béron, Saint Genix sur Guiers e Montmélian sono in Francia.












home